Quali sono le differenze tra il cotto per interni e quello per esterni?

Le differenza del cotto per esterni e del cotto per interni: dalle caratteristiche, agli impieghi. I consigli per riconoscerlo e indirizzare la scelta verso la tipologia più idonea alla propria esigenza. I luoghi dove acquistare il cotto per interni e per esterni e i fattori da valutare.

Il cotto è tra i materiali più impiegati in edilizia, merito del suo grande valore estetico e della sua altissima resistenza.

In commercio, tuttavia, esistono differenti qualità e tipologie di cotto, in grado di accontentare tutte le richieste e adeguarsi al mercato. Tra le differenze per le tinte e per le particolari rese estetiche, la destinazione d'uso è la caratteristiche che più di tutte risalta e conta per distinguere le due tipologie di cotto più comuni, ovvero quella impiegata per gli ambienti interni e quella impiegata per gli ambienti esterni.

COME VIENE PRODOTTO IL COTTO?

Il cotto deriva dalla lavorazione e dalla cottura dell'argilla: quest'ultima viene estratta dalle cave e, in base al luogo di estrazione, è possibile avere tinte e caratteristiche completamente differenti.

L'argilla viene lavorata insieme all'acqua, così da ottenere un impasto che poi viene versato all'interno di stampi di vari forma e dimensione.
Per far stagionare l'impasto creato, esso viene lasciato all'azione degli agenti atmosferici, soprattutto del sole, così da essere facilmente modellato.

Mattonelle in cotto di forme e dimensioni diverse
(Mattonelle in cotto dalle forme e dalle dimensioni differenti)

Il modellamento dell'argilla avviene mediante degli stampi, così da conferire all'impasto la forma desiderata. Le sagome di argilla così ottenute vengono inseriti all'interno di forni che, raggiungendo altissime temperature, garantiscono la cottura e consentono di consolidare la forma delle mattonelle in cotto.

Terminata la cottura, le forme in cotto sono pronte per l'essiccatura che solitamente impiega 2/3 giorni. Sistemate in cataste, le mattonelle sono pronte per essere commercializzate; l'azione naturale del calore e del sole consente di far perdere l'eventuale umidità ancora presente all'interno.

Mattonelle in cotto rosso
(Mattonelle in cotto rosso)

In tutto il processo di lavorazione del cotto, il momento più importante è costituito dalla cottura, poiché è proprio dalla variazione della temperatura che dipendono le caratteristiche e la resistenza del cotto. Quest'ultimo viene fatto cuocere all'interno di forni che riescono a raggiungere temperature molto elevate oltre i 1000°C e permettono di consentire una cottura omogenea e uniforme.

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA IL COTTO PER ESTERNI E QUELLO PER INTERNI?

Gli sbalzi termici, le alte temperature e le basse temperature non turbano le mattonelle in cotto, le quali sono dotate di una resistenza particolare e fuori dal comune. Il cotto è dotato anche di un'alta resistenza all'usura e agli urti e ciò costituisce la caratteristica che lo rende il prescelto per i rivestimenti e le pavimentazioni per gli ambienti esterni.

Vialetto realizzato con mattonelle in cotto
(Vialetto realizzato con mattonelle in cotto per esterno)

Il cotto, tuttavia, non viene scelto esclusivamente per le sue qualità meccaniche, ma gran parte della preferenza è data dalla grande resa estetiche che esso riesce a conferire agli ambienti: proprio per tale motivazione è sovente impiegato per la realizzazione di rivestimenti e pavimentazioni di locali interni e decorazioni miste ad altri materiali.

Gli effetti grezzo, antico, levigato o carteggiato, vengono a combinarsi con tinte e corposità senza pari, che variano dal rosso al giallo, creando sfumature molto apprezzate per qualsiasi ambiente.

Panca realizzata in cotto
(Panca realizzata in cotto per interni)

Tuttavia, non è possibile inglobare in un unico raggruppamento il cotto. Le mattonelle per interni non possono essere impiegate per la pavimentazione o per i rivestimenti degli ambienti esterni, poiché risulterebbero troppo delicati e incapaci di resistere alle intemperie degli agenti atmosferici. Inoltre, i carichi ai quali il cotto per esterno è abituato e temprato non sono i medesimi per il cotto da interni, il quale è indicato per carichi meno pesanti.

Inoltre, il cotto per esterni è dotato di un'ottima resistenza al calpestio e all'usura, entrambe caratteristiche che si ritrovano anche il quello per interni, ma con valori differenti.

Scala realizzata con mattonelle in cotto
(Scala realizzata con mattonelle in cotto)

Oltre alle caratteristiche meccaniche, il cotto per esterni è scelto per le sue forme e dimensioni, che si distaccano da quelle adottate per gli ambienti interni. I luoghi all'aperto ospitano il cotto con dimensioni molto più grandi e le mattonelle sono dotate di uno spessore maggiore, rispetto a quelle impiegate per i rivestimenti interni.

Anche se il cotto per esterni è caratterizzato da un'estetica molto simile a quella del cotto per interni, il primo se ne distacca, soprattutto per i trattamenti di finitura superficiale (ciò dipende fortemente dalla destinazione d'uso).

Rivestimento di un muretto con mattonelle in cotto per esterno
(Rivestimento di un muretto con mattonelle in cotto per esterno)

Per il trattamento superficiale del cotto per interni si ricorre a tecniche che riguardano soprattutto l'aspetto estetico, ma che non tralasciano di potenziare la resistenza, soprattutto all'azione delle sostanze liquide e oleose; in questo modo, infatti, le mattonelle in cotto per interni risultano idrorepellenti, capaci pertanto di prolungare la resa estetica da possibili incidenti, come la caduta di acqua, olio, vino, caffè e di tutte quelle sostanze presenti nel quotidiano.

Aiuola delimitata da mattonelle in cotto per esterni
(Aiuola delimitata da mattonelle in cotto per esterni)

Il cotto per esterni, invece, pur non tralasciando l'aspetto estetico (il quale non sarà curato come quello degli ambienti interni, per motivi che riguardano propriamente la destinazione d'uso), si presenta con una resistenza molto più accentuata, in grado di contrastare l'effetto degli agenti atmosferici, soprattutto del gelo e dei mutamenti delle temperature.

Quando ci si reca all'interno di un negozio specializzato nella vendita di materiali edili, non bisogna prescindere dallo specificare la destinazione d'uso del cotto, così da indirizzare l'acquisto verso la scelta giusta.

DOVE VIENE IMPIEGATO IL COTTO ALL'INTERNO E ALL'ESTERNO DEGLI AMBIENTI?

Il base alla destinazione d'uso, dunque, il cotto viene dotato di particolari caratteristiche, in grado di adempiere il compito che gli spetta.

Sia per gli ambienti interni, sia per quelli esterni, il cotto viene impiegato per la pavimentazione e per i rivestimenti di superfici. Quest'ultime possono anche essere decorate, dunque abbinate ad altri materiali come la ceramica smaltata.

Solitamente, il cotto per interni viene abbinato ad ambienti rustici, tuttavia, negli ultimi anni, questo particolare materiale viene impiegato in accostamento anche con arredamenti moderni, così da creare contrasti accattivanti e molto di moda.

Con le mattonelle in cotto si pavimentano cucine, sale da pranzo, scale, ingressi, oppure si rivestono archi, stipiti delle porte, muretti bassi, piani d'appoggio e da lavoro, tavoli, panche, colonne e così via.

Il cotto per esterni, invece, viene impiegato per creare suggestivi vialetti, immersi nella natura; la particolare tinta del cotto, infatti, è in grado di conferire agli ambienti esterni, allo stesso modo, calore e naturalezza, arricchendo gli spazi esterni e rendendoli pregiati.

Mattonelle in cotto posate in un ambiente in stile minima
(Mattonelle in cotto posate all'interno di un ambiente in stile minimal)

Le mattonelle in cotto possono anche essere impiegate per delimitare alcuni spazi all'interno di un parco o di un giardino, oppure per il rivestimento di scale, gradini di accesso, spiazzali più o meno grandi, cornici delle porte, muretti, per contornare aiuole, in genere per abbellire gli spazi esterni.

Solitamente si ricorre al cotto in ambienti esterni, quando esso viene impiegato anche all'interno delle abitazioni, così da dare una sensazione di continuità.

CONSIGLI SULL'ACQUISTO DEL COTTO

Le mattonelle in cotto, a prescindere che esse siano per interni o per esterni, vanno scelti guardando molto alle caratteristiche meccaniche, alla capacità di resistenza e, poiché anche l'occhio vuole la sua parte, anche alle qualità estetiche.

Prima di acquistare una serie di mattonelle in cotto, dunque, bisogna accertarsi che esse abbiano la dimensione e le rifinitura necessaria per adeguarsi ad un particolare uso; per scegliere il colore, la dimensione e la forma preferita, è consigliabile confrontare la mattonella direttamente all'interno dell'ambiente da rivestire, così da valutare attentamente gli abbinamenti.

Pavimento in cotto
(Pavimento in cotto)

Nonostante sia possibile acquistare il cotto all'interno di negozi specializzati, è utile conoscere anche l'esistenza di portali web i quali consentono di effettuare l'ordine in pochi click. L'inconveniente di questa metodologia di acquisto, consiste nell'impossibilità di valutare con mano il prodotto da ordinare. Il ricorso alla consulenza di esperti e la possibilità di vedere e valutare fisicamente il prodotto da acquistare risulta, sempre, la migliore tecnica per scegliere il cotto adatto al proprio caso.

Il costo dipenderà dalla tipologia di mattonella in cotto, dalla dimensione, dalla forma, dalle caratteristiche e dai trattamenti di rifinitura.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello