Il legno più resistente e conveniente ha origini africane: il suo nome è Doussié ed è adatto per parquet interni, esterni e per ambienti umidi

Una delle essenze legnose più resistenti è rappresentata dal Doussié. Questo particolare legno è impiegato per la realizzazione di pavimentazioni interne ed esterne. Le sue caratteristiche peculiari lo rendono anche un materiale adatto per essere impiegato in ambienti umidi come la cucina e il bagno. Altro elemento a favore del Doussié? Il buon rapporto tra qualità e prezzo.

Molte sono le essenze impiegate per la realizzazione di pavimentazioni in legno, ma alcune risultano molto costose o molto delicate per coprire un ampio raggio di mercato. Non è il caso del legno Doussié, in grado di mettere insieme le sue proprietà di resistenza e durevolezza, con l'ottimo rapporto qualità/ prezzo garantito.

DA DOVE PROVIENE IL LEGNO DOUSSIÉ?

L'albero di Doussiè, chiamato in botanica anche Afzelia spp, appartiene alla famiglia delle Fabaceae. Esso proviene esclusivamente dalle foreste dell'Africa Centrale e Occidentale (della Sierra Leone, Congo, Monzabico) ed è caratterizzato da un legname duro e molto resistente; l'altezza dell'albero di Doussié raggiunge i 35 - 40 m e la misura del suo diametro supera il metro, negli esemplari più grossi.

Tronchi dell'albero di Doussié
(Tronchi dell'albero di Doussié)

In commercio è possibile trovare le seguenti tipologie di Doussié, impiegate, per la maggior parte per la realizzazione dei parquet:

PROPRIETÀ DEL LEGNO DOUSSIÉ

Il Doussié si classifica tra i legni più duri, compatti, molto resistenti e viene utilizzato essenzialmente per la realizzazione di pavimenti grazie al suo prezzo, ben equilibrato rispetto alla qualità offerta.

Il colore naturale del Dousié va dal bruno, al rossastro, o addirittura al giallo-chiaro e queste venature non si modificano in maniera vistosa quando il legno è sotto l'effetto della stagionatura. La variazione del colore del Doussié si avverte sin dalla prima segatura dei tronchi, ma le variazioni cromatiche di maggiore rilievo, invece,sono visibili per effetto dell'ossidazione, derivante dall'esposizione del legno ai raggi solari i quali mettono in evidenza le tracce di silice che sono naturalmente presenti nell'essenza legnosa. Tuttavia, il processo di ossidazione che si verifica in maniera consistente nel legno Doussié permette che le venature si uniformino.

Parquet in Doussié
(Parquet in Doussié)

La tessitura del legno Doussié  è grossolana e la fibratura si presenta spesso intrecciata, irregolare con la presenza di fenditure, pieni di incrostazioni di colore variabile dal bianco al giallo citrino.
Le differenze tra l'alburno e il durame fanno del secondo il più adatto per l'impiego del Doussié in ambienti esterni, la resistenza meccanica, invece, è elevata per entrambi.
Il legno Doussié viene ampiamente impiegato per la realizzazione dei parquet, proprio per le sue particolari caratteristiche che lo rendono un materiale adatto per questa tipologia di impiego. La tabella seguente permette di fare una panoramica tra le proprietà generali del legno Doussié e di quelle particolari per l'impiego dell'essenza nella realizzazione di parquet.

PROPRIETÀ DELL'ESSENZA

COMPORTAMENTO

RESISTENZA (alle sollecitazioni esterne) Il Doussié presenta una resistenza discreta a flessione e a compressione.
DUREZZA (capacità a non lasciarsi scalfire)
Da media a elevata.
DURABILITÀ (nel tempo)
Mentre il durame è caratterizzato da una buona durabilità, l'alburno tende ad essere attaccato da insetti e funghi.
STABILITÀ (capacità del legno di opporsi alle deformazioni)
Elevata.
ESSICCATURA O STAGIONATURA
Deve essere eseguita con cura e con un tempo relativamente ampio, al fine di evitare rischi di spaccature.
PESO SPECIFICO Il Doussié è classificato come legno pesante; allo stato fresco presenta un peso di circa 1.100 kg/m3, dopo l'essicatura di 820 kg/m3, con un tasso di umidità del 10%.
RITIRO
Basso.
NERVOSITÀ
Bassa.
LAVORABILITÀ / FACILITÀ DI TAGLIO
A causa dell'elevata durezza il Doussié non si caratterizza per una facile lavorabilità.
ATTITUDINE ALLA FINITURA
Accettabile, anche se prima della levigatura e della verniciatura va preparato il legno.
ATTITUDINE ALL'ASSEMBLAGGIO
Discreta la tenuta all'incollaggio, meno la predisposizione a tenere i chiodi: sono necessari dei fori per le sedi.

IN QUALI CAMPI TROVA IMPIEGO IL LEGNO DOUSSIÉ?

Il Doussié trova ampio impiego nella realizzazione di pavimenti di strutture sportive, di palestre, di velodromi, di negozi e per quelle strutture frequentemente esposte alle intemperie. È possibile trovare in commercio il Doussié sotto forma di legno massello, utilizzato per lavori di falegnameria per esterni e per interni, come ad esempio nella realizzazione di scale o bussole.

Il legno Doussié è impiegato anche in ambienti umidi come il bagno
(Il legno Doussié è impiegato anche per la pavimentazione di ambienti umidi come il bagno)

È particolarmente indicato per le pavimentazioni interne ed esterne proprio per le sue particolari peculiarità di compattezza e pesantezza; infatti il legno Doussié garantisce le seguenti prestazioni:

  • una buona resistenza al calpestio;
  • una repellenza agli attacchi degli insetti;
  • una buona resistenza meccanica;
  • ottime capacità di risposta verso le escursioni termiche, all'umidità e agli agenti atmosferici.

I PRO E I CONTRO DEL PARQUET IN DOUSSIÉ

Come tutti i parquet, anche quello Doussié, pur essendo classificabile tra i materiali più duri, è sovente soggetto ad ammaccature e ad urti, derivanti dalla caduta di oggetti, da carichi concentrati su piccoli spazi o dai graffi che tacchi a spillo, chiodi, sassolini possono causare. Proprio per questi motivi, è necessario che il Doussié sia sottoposto a trattamenti protettivi e di finitura, al fine di evitare imprevisti indesiderati.

Il Doussié è un legno particolarmente sensibile all'ossidazione, infatti esso tende a mutare colore e a scurirsi velocemente. Proprio per questo motivo, nel passaggio dal momento della campionatura a quello della fornitura, è possibile notare qualche differenza, tale da non rendere il parquet precisamente identico a quello scelto. Inoltre, la copertura prolungata del parquet con tappeti, o altri oggetti, potrà dar vita alla presenza di macchie di colore.

In base alle caratteristiche climatiche e mineralogiche del luogo di provenienza della pianta, ma anche considerando il punto di prelievo dal quale sono stati tratti i listelli o l'orientamento del tronco, l'essenza del Doussié può presentare un aspetto e una tonalità differenti.

QUANTO COSTA UN PAVIMENTO IN LEGNO DOUSSIÈ?

Il parquet Doussié presenta tante caratteristiche a proprio favore ed anche il prezzo arricchisce quest'elenco; infatti la buona qualità e il prezzo conveniente lo rendono un'ottima scelta per la realizzazione di pavimentazioni in legno. L'elevata stabilità, la resistenza al calpestio e l'ottima resa estetica, trovano una corrispondenza economica competitiva all'interno del mercato, capace di rendere il Doussié uno tra i legni più scelti, anche perché si adatta molto bene agli arredamenti moderni ma anche a quelli classici.

Le dimensioni dei listelli di Doussié, infatti, consentono la realizzazione di qualsiasi disegno geometrico di posa, grazie alla sua ampia combinabilità a spina di pesce, o addirittura a mosaico.

Pavimentazione in Doussié ed esemplari di campioni impiegati
(Pavimentazione con parquet in Doussié ed esemplari di listelli impiegati)

Il Doussié, inoltre, è adatto per essere posato sopra qualsiasi tipologia di pavimento preesistente (in piastrelle o in marmo), ma è indispensabile che prima venga effettuata una sgrossatura; il Doussié trova ampio impiego anche in ambienti piu' umidi come bagni e cucine.

In base alla dimensione, al formato e alla qualità delle tavole in Doussié che vengono acquistate, il prezzo può mutare da un minimo di 35 €, ad un massimo di 55 € (il conteggio dovrà prevedere l'aggiunta dell'IVA).

CONSIGLI PER GARANTIRE LA DURATA DEL DOUSSIÈ NEL TEMPO

Come ogni legno, anche il Doussié presenta delle clausole da perseguire per una corretta manutenzione del parquet.
In particolar modo, nel caso in cui si volesse intervenire sul parquet per motivi inerenti al passare del tempo, o ad un'imperfezione evidente dovuta ad un urto o ad un graffio, al fine di evitare variazioni di dimensioni, è necessario procedere alla conservazione dei listelli in fase di messa in posa. La riparazione, inoltre, deve avvenire all'interno di un ambiente con una temperatura di circa 18°C e con una percentuale di umidità compresa tra il 45-55%.

Articolo letto 38.763 volte

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello