Eleganti pavimenti vintage anni'70

I pavimenti del periodo che vanno dagli anni '50 agli anni '70 sono indubbiamente riconoscibili fra i numerosissimi esempi di pavimenti. I pavimenti di quegli anni stanno tornando molto di moda anche nei giorni attuali e vengono riscoperti nelle case con molto stupore, oltre che accuratamente recuperati.

I pavimenti del periodo che vanno dagli anni '50 agli anni '70 sono indubbiamente riconoscibili fra i numerosissimi esempi di pavimenti. I pavimenti di quegli anni stanno tornando molto di moda anche nei giorni attuali e vengono riscoperti nelle case con molto stupore, oltre che accuratamente recuperati.

I pavimenti che venivano posati in quel periodo fanno riferimento alle graniglie di marmo e possono essere di varie tipologie.

Esempio di pavimento anni '70: la graniglia di marmo

(Esempio di pavimento anni '70: la graniglia di marmo)

La graniglia di marmo è una particolare lavorazione del marmo che implica l'applicazione di numerosi frammenti di marmo tagliati in maniera irregolare e posati su di una base dal colore neutro grigio composta principalmente da cemento.

Questa lavorazione ha la particolarità di essere unica perché ogni pavimento è composto da frammenti e anche da colorazioni che mai potranno essere uguali ad un loro simile e un'altra caratteristica di questo pavimento è la facilità della posa ed il suo essere molto economico, sia per quanto riguarda le materie prime sia per la lavorazione stessa.

I pavimenti in graniglia di marmo non subiscono particolari lavorazioni o trattamenti di finitura superficiale, ma solamente una lucidatura semplice e protettiva in olio di lino.

Esempio di pavimento anni '70: le cementine

(Esempio di pavimento anni '70: le cementine)

Un altro esempio di pavimento anni '70 sono le cementine, ovvero delle mattonelle in cemento e dai colori molto caldi, come il terra o il turchese o ancora in nero. Si tratta di mattonelle molto pesanti e dalle notevoli dimensioni, come, ad esempio, 20x20 centimetri oppure 40x40, dalla forma sia quadrata che esagonale.

Queste mattonelle vengono posate sulle superfici fino a formare delle vere e proprie composizioni geometriche, sia sua tutto il pavimento ma anche solo lungo il suo perimetro. Anche in questo caso i pavimenti diventano fonte di grande ispirazione per le composizioni più varie.

Articolo letto 2.539 volte

Autore

Chiarina Tagliaferri