Come si realizzano i pavimenti e i rivestimenti con le piastrelle in PVC? La guida per la messa in posa

Come realizzare un pavimento o un rivestimento perfetto impiegando le piastrelle in PVC? L'iter da seguire è molto semplice, realizzabile mediante le tecniche del fai da te. Conoscere gli arnesi da impiegare e i materiali per poi eseguire le differenti pose delle piastrelle in PVC: una guida passo dopo passo per realizzare un lavoro ben fatto.

I pavimenti in PVC costituiscono il sistema di rivestimento più impiegato per gli ambienti pubblici, poiché grazie alla loro resistenza, alla loro facilità di messa in posa e praticità di manutenzione e pulizia, essi rappresentano ciò che di più comodo si può scegliere quando si tratta di sostituire una superficie logora.

I pavimenti in PVC, inoltre, vengono considerati i rivestimenti più economici e funzionali, in quanto sono facilmente sistemabili, anche su una pavimentazione preesistenti; la messa in posa delle piastrelle in PVC, inoltre, è estremamente facilitata, poiché, in molti casi si tratta di elementi auto incollanti che sfruttano uno strato di colla, posto sulla parte anteriore, così da essere sistemati perfettamente su qualsiasi superficie.

Pavimento realizzato con piastrelle in PVC
(Pavimento realizzato con piastrelle in PVC)

Anche mediante le tecniche del fai da te è possibile eseguire il rivestimento di qualsiasi tipologia di superfici, mediante le piastrelle in PVC. Pochi, semplici ed immediati passaggi consentono di realizzare un lavoro ad opera d'arte, degno di una manifattura specializzata.

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DEI PAVIMENTI E DEI RIVESTIMENTI IN PVC?

Le piastrelle in PVC vengono sovente scelte per la realizzazione di ogni tipologia di rivestimento, e sono adatte a qualsiasi ambiente e stile. Il loro ampio impiego è dovuto alla loro vasta schiera di seguaci e appassionati che ne apprezzano le caratteristiche meccaniche, tecniche, estetiche nonché pratiche.

Piastrelle in PVC effetto gres porcellanato
(Piastrelle in PVC effetto gres porcellanato)

Le piastrelle in PVC vengono posate l'una accanto all'altra, con giunti molto stretti, così da garantire una superficie plastificata e compatta, all'interno della quale è difficile che lo sporco e la polvere possano annidarsi.

Oltre alla rapidità di messa in posa, le piastrelle in PVC consentono di realizzare pavimentazioni e rivestimenti che riescono a colpire per le seguenti caratteristiche:

  • manutenzione e pulizia facile e immediata, senza il ricorso a particolari prodotti;
  • resistenza a scheggiature e a graffiature;
  • resistenza al fuoco;
  • ottimo isolamento acustico;
  • peculiarità antiscivolo, antishock e anti trauma;
  • capacità di dispersione delle cariche elettrostatiche;
  • economicità;
  • ecologia e biodegradabilità.

IN QUALI AMBIENTI È POSSIBILE POSARE LE PIASTRELLE DI PVC?

La praticità della messa in posa e il grande impatto estetico, consentono alle piastrelle in PVC di essere protagoniste di realizzazioni di pavimentazioni e rivestimenti alla portata di tutti e in grado di soddisfare qualsiasi tipologia di esigenza o gusto.

La loro economicità e la resistenza al calpestio, inoltre, consentono un impiego molto vasto, soprattutto in luoghi pubblici; tuttavia, la posa dei pavimenti in PVC anche all'interno degli ambienti domestici non è assolutamente bandito, anzi, talvolta può costituire un ottimo rimedio, molto apprezzato, sia per le caratteristiche estetiche, sia per quelle tecniche.

Pavimento e gradini realizzati mediante piastrelle in PVC
(Pavimento e gradini realizzati con piastrelle in PVC)

I principali impieghi dei pavimenti e dei rivestimenti in PVC riguardano i seguenti ambiti:

  • all'interno di centri commerciali, aeroporti, università e metropolitane;
  • all'interno di ospedali e in tutti quegli ambienti che necessitano di igiene;
  • all'interno di uffici e strutture pubbliche, come musei, mense e scuole;
  • all'interno delle strutture sportive;
  • per spazi esterni quali i giardini, i campi sportivi, da tennis o da calcetto;
  • in locali esterni come i terrazzi i bordi piscina;
  • nei locali interni per camere da pranzo, da letto, per cucine e zone conviviali.

CHE COSA SERVE PER REALIZZARE LA MESSA IN POSA DELLE PIASTRELEL IN PVC?

Per realizzare la messa in posa delle piastrelle in PVC non è richiesta una notevole esperienza e preparazione nel campo, ma è sufficiente avere una buona manualità e conoscere l'iter da seguire, così da realizzare un lavoro ben fatto.

Piastrelle in PVC ad incastro
(Piastrelle in PVC ad incastro)

Per realizzare la posa delle piastrelle in PVC sono sufficienti pochi attrezzi e materiali, nessuna colla, o in alcuni casi, una piccola quantità e nemmeno attrezzature elettriche, ciò significa un lavoro veloce e pulito; tutto l'occorrente è il seguente:

  • le piastrelle in PVC desiderate;
  • una squadra;
  • una matita;
  • un metro;
  • un cutter;
  • una spatola plastificata per fissare le piastrelle;
  • un trapano con punta al tungsteno;
  • una tenaglia;
  • una lima;
  • il collante (se necessario).

Qualora il sottofondo non fosse particolarmente liscio e uniforme, allora è consigliabile impiegare un primer, così da regolare la planarità e la porosità.
Per acquistare le piastrelle in PVC è necessario recarsi presso qualsiasi negozio specializzato. Le piastrelle sono rintracciabili anche all'interno di siti di vendita on line.

Pavimento realizzato con piastrelle in PVC effetto gres porcellanato
(Pavimento realizzato con piastrelle in PVC effetto gres porcellanato)

Per determinare la quantità di piastrelle in PVC necessaria per eseguire il lavoro, bisogna calcolare i mq della superficie da rivestire e suddividere il risultato per i mq riportati sulla confezione delle piastrelle; dal tale risultato vanno aggiunti i mq delle superfici rientranti e delle angolature.

È consigliabile acquistare una quantità superiore del 10/15%, al fine di rimediare, in caso di errori o di eventuali sostituzioni future.

COME SI POSANO LE PIASTRELLE IN PVC?

In commercio sono disponibili piastrelle in PVC ad incastro oppure adesive, ma in entrambi i casi è garantita una posa molto semplice ed immediata.
Mentre per le piastrelle ad incastro è sufficiente porle una accanto all'altra, in modo tale che esse si aggiustino automaticamente tra di loro, mediante piccoli gancetti, per le piastrelle adesive il procedimento muta leggermente.

Il retro delle piastrelle in PVC adesive è ricoperto di uno strato di collante speciale, protetto da una pellicola protettiva, la quale viene rimossa al momento della posa. È necessario sistemare le piastrelle su una superficie perfettamente liscia e piana, o in alterativa è indispensabile ricorrere ad un primer cementizio autolivellante, in grado di garantire la presa delle piastrelle.

Posa delle piastrelle in PVC effetto moquette
(Posa delle piastrelle in PVC effetto moquette)

In commercio, tuttavia esistono delle piastrelle in PVC che necessitano di un collante per essere applicate.

In qualsiasi caso, sia che si decida di posare le piastrelle in PVC adesive, o ad incastro, o quelle da incollare, è indispensabile che la superficie sulla quale verrà posato il pavimento sia perfettamente asciutta, priva di sporcizia e di polvere.

Una volta preparato il fondo si procede con la messa in posa vera e propria.

QUALE È L'ITER DA SEGUIRE PER LA POSA DELLE PIASTRELLE IN PVC?

Prendiamo come riferimento le piastrelle in PVC non adesive, per le quali la messa in posa risulta leggermente più complessa, rispetto a quella verificata per le piastrelle ad incastro o adesive. Le piastrelle in questione hanno un formato 40x40 cm, ovvero sono quadrotte che bisogna sistemare su una superficie già preparata, piana e asciutta.

Posa delle piastrelle in PVC
(Posa delle piastrelle in PVC)

Prima di posare le piastrelle, è necessario prelevarle dalla confezione e attendere 24 ore prima di procedere con il lavoro.
Qui di seguito si forniscono le indicazioni necessarie per eseguire una corretta messa in posa delle piastrelle in PVC, considerando anche la sistemazione di fregi o piastrelle angolari.

  • Tracciare due linee guida perpendicolari tra di loro, mediante la squadra da muratore e una corda, così da suddividere il pavimento in quattro parti.
  • Dal punto di intersezione delle due linee, procedere con la posa delle prime due file di piastrelle, applicando la colla man mano, facendo attenzione a dosare piccole quantità, in modo tal da evitare che essa si asciughi prima di aver posato tutte le piastrelle. Posare le piastrelle ed esercitare una leggera pressione sui lati, così da farle aderire perfettamente, in corrispondenza delle linee guida. Prima, però, è necessario assicurarsi che la loro posizione sia adeguata e rispetti le due linee guida: dal posizionamento delle prime piastrelle dipenderà il resto della posa.
  • Una volta completata la posa delle prime due file di piastrelle completare la posa raggiungendo i quattro spicchi del pavimento.
  • Per far aderire le piastrelle bene al sottofondo è necessario passare una spatola di plastica su tutta la loro superficie, mentre ai lati, un rullo, così da non permettere alcun rialzo vicino alle giunture.
  • Tagliare le piastrelle con il cutter, per rivestire le parti angolari e quelle vicino alle pareti.
  • Dopo la posa la superficie deve essere ben pulita, eliminando qualsiasi traccia di colla prima che essa sia completamente asciutta. Non è consigliabile camminare sulle piastrelle appena posate subito dopo la messa in posa, ma è necessario attendere un giorno.
  • Vicino alla porta è consigliabile sistemare un'asta di metallo così da rifinire il lavoro.

COME ESEGUIRE I TAGLI SULLE PIASTRELLE IN PVC?

Per completare la posa delle piastrelle in PVC è necessario procedere con il taglio di alcuni elementi per rivestire completamente la superficie anche nelle parti rientranti, o negli angoli. Le piastrelle possono essere tagliate in senso perpendicolare, in senso obliquo, in senso circolare.

Per provocare un taglio dritto sulle piastrelle, è sufficiente sovrapporre l'elemento da tagliare sull'ultimo, posto all'estremità e usare una terza piastrella per arrivare fino al muro, così da segnare la parte da recidere.

Piastrelle in PVC con tagli perpendicolari e circolari
(Piastrelle in PVC con tagli perpendicolari e circolari)

Per il taglio circolare, invece, è sufficiente forare il bordo da recidere con un trapano e poi asportare le parti in eccesso mediante una tenaglia: i bordi vanno rifilati con una lima.
Per posizionare un fregio, è sufficiente posizionarlo sulla parte interessata e, mediante una matita, segnare il contorno, il quale, poi, verrà tagliato mediante il cutter e sostituito con il decoro.

VIDEO - COME SI POSANO LE PIASTRELLE IN PVC

Il video seguente mostra la tecnica di posa delle piastrelle adesive, effetto ceramica, in PVC.

Articolo letto 30.466 volte

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello